Xantelasma

Che cos’è lo xantelasma?

Lo xantelasma è un accumulo di grassi e colesterolo che in genere si localizza a livello delle palpebre. Assume la forma di una placca di colore giallastro che può avere forma e grandezza variabili. Colpisce soprattutto le persone con età superiore ai 40 anni e non provoca alcun dolore né fastidio né ha effetti sulla qualità della vista.  

Quali sono le cause dello xantelasma?

Lo xantelasma può essere associato a varie patologie, tra cui cirrosi epatica, cirrosi biliare primitiva, ipotiroidismo e pancreatite.  

Quali sono i rimedi contro lo xantelasma?

Quando non è di dimensione troppo elevate lo xantelasma può essere ridotto con un piccolo intervento chirurgico. Se questo intervento viene ritenuto inadeguato alla situazione, si può ricorrere ad altre modalità di intervento come il laser e la cauterizzazione chimica. In caso di xantelasmi più superficiali, invece, si può intervenire con la crioterapia o l’essicazione elettrica.  

Xantelasma, quando rivolgersi al proprio medico?

La presenza di uno xantelasma deve essere sottoposta all’attenzione del proprio medico quando assume dimensioni o consistenza tale da provocare fastidio.