Retinopatia diabetica

Che cos’è la retinopatia diabetica?

La retinopatia diabetica è una patologia degli occhi che può essere causata dal diabete di tipo 1 e dal diabete di tipo 2, soprattutto nei casi in cui non ci sia stato in passato un controllo efficiente sul contenuto di zuccheri nel sangue.

Nello specifico, si tratta di un danno che viene subito dai vasi sanguigni del tessuto della retina, la parte fotosensibile del nostro apparato visivo.

Questa malattia, che in genere colpisce entrambi gli occhi, si può presentare in due diverse forme:

  • retinopatia diabetica precoce, o non proliferante, che agisce indebolendo le pareti dei vasi sanguigni e provocando microaneurismi, cioè piccoli rigonfiamenti che una volta danneggiati danno vita a sanguinamenti che possono portare a un accumulo di liquidi (edema) nella macula, che è la parte centrale della cornea, causando così un abbassamento della vista
  • avanzata o proliferante, che è la forma più grave e che si sviluppa attraverso la crescita anomala di nuovi vasi sanguigni che provocano danno alla retina fino a provocare aree ischemiche che possono provocarne il distacco oppure un flusso di liquidi anomalo, tale da provocare il glaucoma.

 

Quali sono le cause della retinopatia diabetica?

La retinopatia diabetica dipende dalla crescita anomala di vasi sanguigni deboli provocata dal diabete, soprattutto quando questo non viene tenuto sotto debito controllo.

La debolezza dei nuovi vasi li rende più soggetti a rottura e la loro ridotta dimensione li rende meno capaci di trasportare ossigeno ai tessuti della retina.

 

Quali sono i sintomi della retinopatia diabetica?

I sintomi della retinopatia diabetica sono: vista offuscata, presenza di macchie o fili scuri (miodesopsie) nel campo visivo, riduzione della vista, difficoltà nella percezione dei colori, aree scure nel campo visivo e, anche, cecità.

 

Come può essere individuata la retinopatia diabetica?

La retinopatia diabetica può essere diagnosticata con i seguenti esami:

 

Come si può curare la retinopatia diabetica?

Se la retinopatia è di genere non proliferante e si è in presenza di un edema maculare si interviene con la fotocoagulazione laser con pattern a griglia o focale. Se l’edema della macula è particolarmente significativo si interviene con iniezioni intravitreali di farmaci.

In caso di retinopatia non proliferante con aree ischemiche si interviene con fotoablazione. Nel caso in cui ci siano sanguinamenti intraoculari (emovitreo) e distacco trazionale della retina si procede con una vitrectomia.

 

Area medica di riferimento per la retinopatia diabetica

In Humanitas Castelli, l’area medica di riferimento per la retinopatia diabetica  è il Centro Oculistico.