Convulsioni

Che cosa sono le convulsioni?

Le convulsioni corrispondono a una situazione di tremore incontrollabile causato da una serie rapida e continua di contrazioni e rilassamenti muscolari.  

Quali sono le cause delle convulsioni?

Solitamente le convulsioni sono generate da alcune patologie, tra le quali si possono comprendere: malaria, meningite, tetano, epilessia, intossicazione da monossido di carbonio, toxoplasmosi.  

Quali sono i rimedi contro le convulsioni?

In genere le convulsioni si interrompono da sole. In caso di crisi, il soggetto che ne è colpito deve essere fatto sdraiare con la testa appoggiata a un cuscino morbido; ciò per evitare che si faccia male. Qualora siano accompagnate da febbre si potrà cercare di abbassare la temperatura corporea con impacchi di acqua tiepida o assumendo dei medicinali antipiretici (antifebbrili).  

Convulsioni, quando rivolgersi al proprio medico?

Si consiglia di ricorrere alle cure del proprio medico curante quando le convulsioni hanno una durata superiore ai 5 minuti, quando si presentano con una frequenza sempre maggiore o quando si presume siano causate da una patologia – già diagnosticata dal medico – di una certa gravità (come infezioni o epilessia).

Epatomegalia

Che cos’è l’epatomegalia?

Si ha epatomegalia quando c’è un ingrossamento del fegato. Si tratta di un problema che può essere congenito, quando è di natura ereditaria ed è presente fin dalla nascita, o provocato da alcune patologie.  

Quali altri sintomi possono essere associati all’epatomegalia?

L’epatomegalia può accompagnarsi ad altri sintomi come un dolore al fianco destro, all’altezza del fegato, che aumenta quando si preme sull’area interessata dal dolore. Può associarsi anche all’ittero, con conseguente colorazione giallognola della pelle.  

Quali sono le cause dell’epatomegalia?

L’epatomegalia può essere ereditaria o può dipendere dalla presenza di alcune patologie, tra cui ci sono: epatite, cirrosi epatica, insufficienza cardiaca, leucemia, sifilide, steatosi epatica, toxoplasmosi, tumore al fegato.  

Quali sono i rimedi contro l’epatomegalia?

Per curare l’epatomegalia occorre individuare la sua causa e intervenire su questa. In ogni caso chi soffre di questo sintomo deve evitare fumo e alcolici, deve svolgere una regolare attività fisica e seguire una dieta ricca di frutta e verdura e povera di grassi.  

Epatomegalia, quando rivolgersi al proprio medico?

In presenza di epatomegalia è sempre meglio rivolgersi al proprio medico per un consulto.

Macule

Che cosa sono le macule?

Le macule sono cambiamenti di colore della pelle che in genere non superano un centimetro di diametro e sono a livello della pelle, quindi non presentano né elevazione né depressione rispetto alla superficie in cui si sono manifestate.  

Quali altri sintomi possono essere associati alle macule?

Le macule possono associarsi a prurito e a desquamazione della pelle.  

Quali sono le cause delle macule?

Le macule possono essere causate da vitiligine, da cloasma (accumulo eccessivo di melanina) e da altre patologie, tra cui ci sono: morbillo, nevi, toxoplasmosi, dermatofitosi e rosolia.  

Quali sono i rimedi contro le macule?

Per curare le macule bisogna individuarne la causa e intervenire su questa.  

Macule, quando rivolgersi al proprio medico?

Le macule devono essere portate all’attenzione del proprio medico quando possono essere messe in relazione con patologie a loro associabili già diagnosticate (vedi elenco sopra).  

Area medica di riferimento per le macule

In Humanitas Castelli Bergamo l’area medica di riferimento per le macule è il Servizio di Dermatologia.

Microcefalia

Che cos’è la microcefalia?

La microcefalia è una condizione che consiste in una ridotta crescita del cranio, rispetto al resto del corpo, ed è spesso associata a un ritardo mentale. Altro caso invece è la microsomia che prevede una limitata – ma proporzionata – crescita del corpo.  

Quali sono le cause della microcefalia?

La microcefalia può avere origine ereditaria o può essere riconducibile a una malattia che colpisce il cranio del bambino in età fetale. In ogni caso si ha compromissione delle funzioni psichiche.  

Quali patologie possono essere associate alla microcefalia?

Tra le patologie che possono essere associate alla microcefalia ci sono: infezioni durante la gravidanza (rosolia, citomegalovirus, toxoplasmosi), sindrome di Down, ipotiroidismo congenito, sindrome alcolica fetale. Si tratta di un elenco meramente indicativo, per cui in presenza di dubbio si consiglia sempre di consultare il proprio curante.  

Microcefalia, quando rivolgersi al proprio medico?

In presenza di microcefalia si consiglia di rivolgersi al proprio medico che suggerirà una visita dallo specialista più adatto.