Dolore pelvico cronico

Che cos’è il dolore pelvico cronico?

La sindrome da dolore pelvico cronico è un insieme di sintomi che si presentano soprattutto con un dolore localizzato nell’area pelvica o perineale e che si può irradiare fino alla regione lombare, all’inguine, a vagina e vulva, alla regione sovrapubica, al sacro-coccige e alla radice delle cosce.

Perché sia considerato tale, è necessario che duri da almeno 6 mesi e che non presenti meccanismi patogenetici tipici del dolore acuto.

 

Quali sono le cause del dolore pelvico cronico?

Il dolore pelvico cronico può avere varie cause di natura vescicale, uretrale, prostatica, ginecologica, anorettale, neuogena, vascolare, osteomuscolare o cutanea.

Se la causa può essere differente, l’origine è comunque comune ed è dovuta all’infiammazione neuro-mediata oltre che al ruolo dei mastociti, le cellule immunitarie capaci di stimolare alcuni processi infiammatori.

 

Quali sono i sintomi del dolore pelvico cronico?

Nella vasta famiglia del dolore pelvico cronico rientrano numerosi sintomi, tra cui: vulvodina e vestibolodinia, prostatite cronica e prostatodinia, cistite abatterica, sindrome della vescica dolorosa, sindrome uretrale, dispareunia (rapporto sessuale doloroso), sindrome dell’elevatore dell’ano, coccicodinia, proctalgia fugax e nevralgia del pudendo.

A questi va aggiunta la contrazione involontaria dei muscoli vaginali inferiori dovuta all’inconscio desiderio della donne di evitare la penetrazione per non dover subire il dolore.

 

Come si può curare il dolore pelvico cronico?

La cura del dolore pelvico cronico varia da soggetto a soggetto. Per individuare il giusto percorso terapeutico può essere necessario tentare varie strade.

Si può andare dall’approccio farmacologico – che prevede l’assunzione di farmaci che blocchino la catena infiammatoria, farmaci che innalzino la soglia del dolore come miorilassanti, antidolorifici o anestetici locali – alle tecniche di rilassamento, da approcci psicoterapeutici all’approfondimento di eventuali problematiche sessuali alla gestione dello stress.

Il trattamento personalizzato del pavimento pelvico, infine, può prevedere un trattamento con fisiochinesiterapia, stimolazione elettrica, biofeedback, tens o ultrasuoni.

 

Area medica di riferimento per il dolore pelvico cronico

Per maggiori informazioni sul dolore pelvico cronico, vedi l’Unità Operativa di Proctologia e il Centro del Pavimento pelvico di Humanitas Castelli Bergamo.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento