Stimolazione elettrica funzionale (SEF)

Che cos’è la stimolazione elettrica funzionale (SEF)?

La stimolazione elettrica funzionale è un trattamento riabilitativo che ha la funzione di rinforzare o decontrarre un muscolo al fine di aumentarne la forza. Viene utilizzato anche per il trattamento del dolore, come ad esempio nel caso del dolore pelvico cronico.

Nello specifico, l’elettrostimolazione può essere:

  • indiretta, quando viene applicata su un nervo periferico provocandone una depolarizzazione di membrana che porta alla contrazione di un muscolo può essere
  • diretta, quando viene applicata direttamente a un muscolo con generazione di una depolarizzazione di membrana che si traduce in una successiva contrazione.

 

Quali sono gli effetti della stimolazione elettrica funzionale (SEF)?

La stimolazione elettrica funzionale produce un aumento di forza muscolare che si basa sugli stessi meccanismi che sono alla base del rinforzo muscolare dovuto all’esecuzione di un esercizio fisico terapeutico.

Oltre all’eccitazione neuro-muscolare l’elettrostimolazione sembra produrre altri due importanti effetti:

  • la facilitazione della motilità volontaria, quando la stimolazione viene applicata a un muscolo deficitario
  • il miglioramento del controllo neuromotorio, che si può generare dopo un congruo numero di applicazioni, in questo caso di parla di elettrostimolazione funzionale.

 

Area medica di riferimento per la stimolazione elettrica funzionale (SEF)

Per maggiori informazioni sulla stimolazione elettrica funzionale, vedi il Centro del Pavimento pelvico di Humanitas Castelli Bergamo.

Unità operative e Ambulatori Specialistici