Miopia

Che cos’è la miopia?

La miopia è la più comune delle patologie dell’occhio, un difetto della vista che colpisce il 30% della popolazione dell’intera Europa.

Il miope ha una ridotta vista da lontano, che comporta una vista sfuocata degli oggetti a causa di un difetto di refrazione che non consente la corretta messa a fuoco. Ciò accade perché i raggi luminosi che provengono da oggetti lontani cadono su un piano che è posto davanti alla retina e non le permettono di trasmettere al cervello un’immagine nitida.

 

Quali sono le cause della miopia?

La miopia può avere varie cause, tra cui la presenza di un bulbo oculare più lungo del normale, una curvatura del cristallino o della cornea maggiore del normale, un eccessivo potere refrattivo del cristallino.

 

Quali sono i sintomi della miopia?

Il miope non riesce a mettere a fuoco gli oggetti posti a distanza dal suo occhio. Per questo, nello svolgimento di alcune attività quotidiane, come ad esempio guidare l’automobile, deve indossare occhiali o lenti a contatto che dirigano in modo appropriato i raggi di luce così che sulla retina si formino immagini nitide.

Oltra alla visione sfuocata, tra i sintomi propri della miopia ci possono essere il mal di testa causato dall’affaticamento degli occhi o la necessità di strizzare spesso gli occhi per cercare di mettere a fuoco gli oggetti lontani.

 

Come può essere individuata la miopia?

La miopia viene individuata nel corso di una visita oculistica con cui viene misurata l’acutezza visiva e vengono verificate le diottrie del difetto visivo.

Le diottrie rappresentano l’unità di misura della miopia e corrispondono, semplificando, al potere della lente necessario per vedere nitidamente i simboli presenti sul tabellone con cui si esegue la visita.

Nel corso dell’esame possono anche essere utilizzate gocce ciclopegiche, che hanno la funzione di dilatare la pupilla e rendere più difficoltosa la messa a fuoco.

 

Come si può curare la miopia?

La miopia può essere corretta con l’ausilio di occhiali o di lenti a contatto. Per la sua cura può anche essere disposto un intervento di chirurgia refrattiva con laser a eccimeri.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento