Curry

Il curry è una miscela di varie spezie assemblate dopo essere state ridotte in polvere.

La prima e principale delle spezie presenti nel curry è la curcuma cui si aggiungono cumino, coriandolo, senape, cannella, pepe nero, zenzero, peperoncino, noce moscata e foglie di curry.

Composizione e sapore variano a seconda delle quantità delle varie spezie presenti nella miscela.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali del curry?

100 grammi di curry offrono un apporto di circa 325 calorie. Nella stessa quantità sono presenti:

 

Quando non bisogna mangiare curry?

Non si conoscono situazioni per cui il consumo di curry possa interferire con l’assunzione di farmaci o di altre sostanze.

 

Quali sono i possibili benefici del curry?

Il curry è un potente antinfiammatorio grazie alla presenza della curcumina, principio attivo della curcuma e per questo è ideale per apportare benefici alla salute cardiovascolare.

Il cumino ha effetti benefici contro il gonfiore addominale e il meteorismo. Peperoncino e zenzero agiscono come stimolatori dell’attività gastrica e favoriscono il consumo di calorie.

La cannella diminuisce il senso di fame mentre il pepe stimola la circolazione del sangue e combatte la ritenzione idrica.

 

Quali sono le controindicazioni del curry?

Il curry contiene pepe e peperoncino e per questo deve essere evitato da chi soffre di gastriti e ulcere gastriche. La curcuma presente nel curry stimola la secrezione degli acidi biliari per cui questa miscela dovrebbe essere evitata da chi soffre di calcoli alla bile.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.