Sindrome del tunnel carpale – Trattamento chirurgico

In che cosa consiste il trattamento chirurgico che interessa il tunnel carpale?

L’intervento chirurgico al tunnel carpale consiste nel taglio del legamento traverso volare del carpo, posizionato sul tetto del tunnel carpale dalla parte del palmo della mano

Obiettivo dell’intervento è creare più spazio all’interno del tunnel carpale così da togliere pressione al nervo mediano che lo attraversa e risolvere quella condizione patologica che viene riconosciuta con il nome di sindrome del tunnel carpale.

 

Quando viene eseguito il trattamento chirurgico al tunnel carpale?

L’intervento chirurgico al tunnel carpale viene eseguito quando i sintomi propri di questa sindrome sono intensi e non diminuiscono in seguito all’applicazione di un trattamento di tipo medico.

 

Come si svolge il trattamento chirurgico al tunnel carpale?

Le tecniche utilizzate in applicazione dell’intervento chirurgico al tunnel carpale sono varie e numerose. Oggi sono preferite quelle eseguite con mini-incisione in anestesia locale.

Il risultato dell’intervento può essere condizionato dalla presenza di neuropatie associate, come il diabete.

Il post operatorio prevede un rapido recupero della funzionalità della mano, che deve essere tenuta a riposo e bendata fino al momento della rimozione delle suture. Il completo recupero dell’uso della mano richiede un periodo di circa 1-2 mesi.

Rara, ma non da escludersi, è la possibilità di recidiva.

 

Norme di preparazione per il trattamento chirurgico al tunnel carpale

L’intervento chirurgico al tunnel carpale non richiede specifiche preparazioni.

 

Controindicazioni dell’intervento chirurgico al tunnel carpale

L’intervento chirurgico del tunnel carpale può comportare per alcune settimane un indolenzimento della zona circostante la cicatrice.

 

Per ulteriori approfondimenti sull’intervento chirurgico al tunnel carpale, clicca qui.

Unità operative e Ambulatori Specialistici