Epicondilite (gomito del tennista) – Trattamento Chirurgico

In che cosa consiste il trattamento chirurgico dell’epicondilite?

La presenza di casi più gravi e cronicizzati di epicondilite, o gomito del tennista, può richiedere l’esecuzione di un intervento chirurgico.

In questo caso i tempi di recupero del gomito del tennista richiedono una settimana di degenza con l’applicazione di un tutore. Trascorso questo periodo, dopo l’asportazione dei punti di sutura è possibile iniziare a eseguire gli esercizi riabilitativi finalizzati al ripristino della funzionalità del gomito.

Trascorsi 2 mesi dall’intervento chirurgico possono essere eseguiti esercizi leggeri e graduali di potenziamento del muscolo.

Dopo circa 4-6 mesi il paziente dovrebbe essere in grado di riprendere le normali attività lavorative e sportive che hanno contribuito alla formazione dell’epicondilite.

Le forme più leggere di epicondilite possono essere trattate con un altre tipologie di cura, basate su un:

Unità operative e Ambulatori Specialistici