Porro

Il porro è una verdura che appartiene alla stessa famiglia di aglio, cipolla e scalogno, quella delle Alliaceae.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali del porro?

100 grammi di porro offrono un apporto di circa 61 calorie. Nella stessa quantità sono presenti:

Il selenio è inoltre una buona fonte di allicina e di antiossidanti come beta-carotene e luteina/zeaxantina.

 

Quando non bisogna mangiare porro?

Non si conoscono interazioni tra il consumo di porro e l’assunzione di farmaci o altre sostanze. In presenza di dubbio si consiglia di rivolgersi al proprio medico per un consulto.

 

Quali sono i possibili benefici del porro?

Tra i minerali presenti nel porro, il potassio aiuta a salute di cuore e arterie; calcio e fosforo aiutano quella di ossa e denti; il selenio – insieme ad altri ossidanti come vitamina C, vitamina A, carotenoidi e vitamina E – aiuta a combattere lo stress ossidativo.

Le vitamine del gruppo B agevolano il buon metabolismo, tra queste i folati sono molto importanti nello sviluppo del sistema nervoso durante la gestazione. La vitamina K, invece, favorisce la coagulabilità del sangue.

Le molecole con proprietà antiossidanti apportate dal porro, dopo essere state convertite in allicina, aiutano a ridurre il colesterolo, la pressione e la formazione dei coaguli di piastrine.

 

Quali sono le controindicazioni del porro?

Non sono note controindicazioni al consumo di porro.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.