Noce moscata

La noce moscata è un seme, quello della pianta Myristica fragrans, una sempreverde che è originaria delle isole Molucche, in Indonesia.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali della noce moscata?

100 grammi di noce moscata offrono un apporto di circa 525 calorie. Nella stessa quantità sono presenti:

Buona è anche la presenza di di beta-carotene, beta-criptoxantina e oli essenziali.

 

Quando non bisogna mangiare noce moscata?

Non sono note interazioni tra il consumo di noce moscata e l’assunzione di farmaci o altre sostanze.

 

Quali sono i possibili benefici della noce moscata?

Alla noce moscata sono riconosciute proprietà antidepressive, carminative, digestive, antimicotiche oltre che afrodisiache. Grazie alla presenza di vitamina A, manganese e carotenoidi buona è anche l’azione antiossidante.

Dal punto di vista nutrizionale non mancano le vitamine del gruppo B alleate del metabolismo, di calcio, magnesio e fosforo alleati e della salute di ossa e denti, di potassio e fibre, alleati della salute cardiovascolare e di ferro e rame, minerali necessari alla produzione di globuli rossi.

 

Quali sono le controindicazioni della noce moscata?

Un consumo incontrollato di noce moscata può provocare scarsa concentrazione, aumento della sudorazione, palpitazioni, dolori fisici e, in alcuni casi estremi, allucinazioni e delirio.

Il controllo del consumo di questa spezia deve essere particolarmente attento da parte di chi soffre di disturbi psichiatrici.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.