Macchie di Köplik

Che cosa sono le macchie di Köplik?

Le macchie di Köplik sono lesioni biancastre circondate da un alone rossastro, che si formano in genere in bocca, all’interno delle guance, ma talvolta può accadere che esse compaiano nella mucosa vaginale o sulla congiuntiva. Si presentano agli esordi della malattia del morbillo, due o tre giorni prima che compaiano i suoi sintomi.  

Quali sono le cause delle macchie di Köplik?

Le macchie di Köplik sono una manifestazione esclusiva del morbillo.  

Quali sono i rimedi contro le macchie di Köplik?

Le macchie di Köplik scompaiono in genere da sole dopo circa 24/48 ore, dopo di che si presentano i sintomi e l’eruzione tipica del morbillo.  

Macchie di Köplik, quando rivolgersi al proprio medico?

In presenza di macchie di Köplik si consiglia di rivolgersi al proprio medico che constaterà la presenza di morbillo e indicherà la cura corretta.        

Perdite vaginali

Che cosa sono le perdite vaginali?

Le perdite vaginali sono secrezioni sierose o sieromucosi che possono essere di varia abbondanza e che contengono organismi vari e cellule desquamate della mucosa vaginale e della mucosa uterina. Quando c’è presenza di patologie o di altre cause come virus, batteri, funghi e parassiti capaci di alterare l’equilibrio della flora batterica vaginale, queste perdite possono diventare maleodoranti e assumere un colorito differente passando dal biancastro o grigiastro al verdastro o giallastro.  

Quali altri sintomi possono essere associati alle perdite vaginali?

Se dovute a cause patologiche, le perdite vaginali possono essere accompagnate da dolore e prurito, soprattutto durante i rapporti sessuali. In alcuni casi si possono avvertire anche fastidi o dolori durante l’atto della minzione.  

Quali sono le cause delle perdite vaginali?

Le perdite vaginali possono essere causate da varie patologie, tra cui ci sono candida, cervicite, gonorrea, vaginite e cancro al collo dell’utero.  

Quali sono i rimedi contro le perdite vaginali?

Per curare le perdite vaginali è necessario individuarne le cause e intervenire su queste. Se si è in presenza di infezioni provocate da batteri si può procedere con l’assunzione di antibiotici. Se le perdite sono causate da funghi il trattamento sarà a base di antimicotici, se invece la causa sono infezioni vaginali sarà necessario intervenire direttamente sull’infezione utilizzando, ad esempio, creme o detergenti intimi.  

Perdite vaginali, quando rivolgersi al proprio medico?

La presenza di perdite vaginali deve sempre essere sottoposta all’attenzione del proprio medico. È sempre meglio evitare di adottare soluzioni fai-da-te.  

Area medica di riferimento per le perdite vaginali

In Humanitas Castelli Bergamo l’area medica di riferimento per le perdite vaginali è il Servizio di Ginecologia.