Braccia gonfie

Che cosa si intende con braccia gonfie?

Le braccia gonfie sono il sintomo di una reazione infiammatoria alla cui base possono esserci cause mediche, traumi, assunzione di medicinali o cattive abitudini, in particolare il fumo.  

Quali malattie si possono associare alle braccia gonfie?

Tra le patologie associabili alle braccia gonfie ci sono le seguenti: tromboflebite, trombosi venosa profonda, vasculite, insufficienza venosa, linfedema, linfoadenopatie, lupus eritematoso sistemico, polimiosite, reazioni allergiche, scleroderma, aneurisma, artrite reumatoide, cellulite, dermatomiosite, infezioni, insufficienza renale, scompenso cardiaco, sindrome di Raynaud. Si ricorda che questo elenco non è esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.  

Quali sono i rimedi contro le braccia gonfie?

Il rimedio migliore dipende dalla causa scatenante il disturbo. Potrebbe essere necessario smettere di assumere dei medicinali o, al contrario, iniziare una terapia farmacologica. Altre volte può essere utile della fisioterapia. Solo dopo una diagnosi corretta è possibile identificare l’approccio più adatto al caso concreto.  

Con le braccia gonfie quando rivolgersi al proprio medico?

Qualora le braccia gonfie non siano un problema passeggero è opportuno chiedere consiglio al proprio medico. In caso di traumi è invece opportuno rivolgersi al Pronto Soccorso.