Radiografia al ginocchio

Che cos’è la radiografia al ginocchio?

La radiografia al ginocchio è un esame diagnostico non invasivo che utilizza i raggi x per studiare la struttura ossea del ginocchio.

Il risultato della radiografia è una lastra su cui sono evidenziati tessuti e ossa attraverso una gradazione di grigi: i tessuti più densi, cioè le ossa, appaiono chiari e quelli meno densi, come pelle e muscoli, appaiono scuri.

 

A che cosa serve la radiografia al ginocchio?

La radiografia al ginocchio viene richiesta dal medico per evidenziare:

  • fratture, derivanti da traumi o da patologie, come osteoporosi o neoplasie
  • lussazioni
  • alterazioni morfologiche di derivazione genetica o acquisite nel tempo
  • patologie tumorali
  • processi infiammatori o degenerativi
  • calcificazioni dei tessuti molli perischeletrici
  • evoluzione e processi di guarigione delle ossa dopo una frattura o un intervento chirurgico.

 

Quanto tempo dura la radiografia al ginocchio?

La radiografia al ginocchio ha una durata di circa 5 minuti, che possono aumentare nel caso in cui ci sia l’esigenza di ottenere più immagini o di eseguire esami più accurati e complessi.

 

Norme di preparazione della radiografia al ginocchio

La radiografia del ginocchio non richiede alcuna norma specifica di preparazione. Durante l’esecuzione il paziente non deve indossare oggetti metallici che potrebbero interferire con l’azione dei raggi x.

 

La radiografia al ginocchio ha controindicazioni?

Come tutte le radiografie, anche quella al ginocchio non ha controindicazioni ma non deve essere eseguita da donne in gravidanza perché i raggi x potrebbero nuocere al feto.

 

Area medica di riferimento per la radiografia al ginocchio

Per maggiori informazioni sulla radiografia al ginocchio, vedi il Servizio di Diagnostica per immagini di Humanitas Castelli Bergamo.