Riso venere

Il riso venere è un riso della famiglia delle Poaceae che viene commercializzato nella sua forma integrale ed è riconoscibile perché caratterizzato da chicchi di colore nero.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali del riso venere?

100 grammi di riso venere offrono un apporto di cica 377 calorie. Nella stessa quantità sono presenti:

Questo riso è una fonte di antociani.

 

Quando non bisogna mangiare riso venere?

Non si conoscono interazioni tra il consumo di riso venere e l’assunzione di farmaci o altre sostanze.

 

Quali sono i possibili benefici del riso venere?

Il riso venere è molto digeribile e non contiene glutine, per cui è adatto anche a chi soffre di celiachia o di intolleranza a questa sostanza.

Contiene una buona dose di fibre e di antiossidanti, tra cui gli antociani e il selenio, molecole che aiutano a combattere lo stress ossidativo che favorisce l’invecchiamento delle cellule e l’insorgenza di tumori, oltre che la formazione di placche aterosclerotiche, pericolose per la salute cardiovascolare.

Sul piano nutrizionale, il riso venere viene considerato migliore di quello classico perché è più ricco di vitamine e fornisce più proteine, ricche di lisina.

Calcio e magnesio lo rendono un alimento utile a mantenere la salute di ossa e denti e il ferro un valido aiuto contro l’anemia.

 

Quali sono le controindicazioni del riso venere?

Non sono note controindicazioni al consumo di riso venere.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.