Panna

La panna, o crema di latte, è un derivato di quest’ultimo, che può essere ottenuta attraverso l’esecuzione di varie procedure.

Può essere:

  • panna centrifuga, ottenuta dalla centrifugazione ad alta velocità del latte, cosicché i grassi siano separati dalle altre molecole presenti in questo
  • panna di affioramento, ottenuta dalla raccolta dei grassi in superficie, dopo che il latte sia lasciato riposare e ci sia separazione spontanea dei vari elementi
  • panna di siero, ottenuta dal recupero dei grassi presenti nel siero del latte.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali della panna?

100 grammi di panna offrono un apporto di circa 337 calorie, ripartite in questo modo: 93% lipidi, 4% carboidrati e 3% proteine.

Nella stessa quantità sono presenti:

 

Quando non bisogna mangiare panna?

Il consumo di panna, come di tutti gli altri latticini, dovrebbe essere evitato quando ci si sta sottoponendo a cure a base di tetracicline o di ciprofloxacina. In caso di dubbio, meglio rivolgersi al proprio medico per un consiglio.

 

Quali sono i possibili benefici della panna?

Nella panna sono presenti in buona quantità vitamine, alleate del buon funzionamento del nostro organismo, e minerali amici in particolare di ossa e denti.

 

Quali sono le controindicazioni della panna?

Nella panna sono presenti in modo consistente grassi saturi e colesterolo, per cui bisogna evitarne un consumo elevato che potrebbe produrre effetti negativi a livello di cuore e arterie.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.