Criptorchismo

Che cos’è il criptorchismo?

Il criptorchismo è una condizione in cui un testicolo – e più raramente entrambi – non è disceso nella sua posizione definitiva all’interno dello scroto prima della nascita. Più comune nei nati prematuramente, trattarlo precocemente riduce il rischio di complicazioni come infertilità o addirittura tumore ai testicoli.

Nel caso in cui il sintomo si presenti in bambini più grandi, la causa potrebbe essere la presenza di un testicolo retrattile o ascendente, cioè lo spostamento del testicolo dallo scroto all’inguine.

 

Quali malattie si possono associare al criptorchismo?

Tra le patologie che si possono collegare al criptorchismo ci sono le seguenti: ittiosi, ipogonadismo maschile.

Si ricorda che questo elenco non è esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

 

Quali sono i rimedi contro il criptochismo?

Nella maggior parte dei casi il criptorchismo associato a un testicolo non disceso correttamente si risolve spontaneamente nei primi mesi di vita.

Altre volte può essere necessario un intervento chirurgico al fine di spostare il testicolo nello scroto. Esistono anche trattamenti ormonali che possono essere tentati al posto dell’intervento chirurgico, ma sono meno efficaci.

Il testicolo retrattile o ascendende può invece essere ricollocato nello scroto a mezzo di una semplice manovra che viene effettuata durante una visita medica.

 

Con criptorchismo quando rivolgersi al proprio medico?

Il problema viene solitamente diagnosticato subito dopo la nascita. Nel caso in cui il criptorchismo sia associato a un testicolo retrattile o ascendente è invece consigliabile rivolgersi al medico al momento della comparsa del problema.