Distacco della retina – Trattamento chirurgico

Quando bisogna intervenire chirurgicamente su un distacco della retina?

Quando si verifica un distacco della retina è fondamentale intervenire chirurgicamente nel più breve tempo possibile per evitare complicazioni che possono portare anche alla perdita della vista, all’atrofia del bulbo oculare o, anche se in casi piuttosto rari, alla formazione di un glaucoma neovascolare.

L’intervento chirurgico può essere evitato quando ci sia rottura retinica senza distacco. In questo caso è possibile intervenire con il trattamento di fotocoagulazione con laser argon.

 

In che cosa consiste il trattamento chirurgico del distacco della retina?

In presenza di distacco della retina è necessario procedere con un trattamento chirurgico che può essere:

  • ab-esterno, quando viene eseguito senza entrare all’interno dell’occhio
  • ab-interno, quando si esegue una vitrectomia, cioè si procede all’asportazione del corpo vitreo che ha causato la rottura retinica.

I sistemi di vitrectomia adottati oggi in Humanitas Castelli si avvalgono di un sistema fluidico eseguito attraverso accessi molto ridotti, di diametro pari a 0,4 mm.

Tale chirurgia è guidata da trocar, strumenti chirurgici specifici in grado di rendere minimo lo stress chirurgico e favorire un completo recupero funzionale.

 

 

Area medica di riferimento per il trattamento chirurgico del distacco della retina

Per maggiori informazioni sul trattamento chirurgico del distacco della retina, vedi il Centro Oculistico di Humanitas Castelli Bergamo.

Unità operative e Ambulatori Specialistici