Acinesia

Che cos’è l’acinesia?

L’acinesia, detta anche acinesi, è un disturbo che si manifesta per la riduzione o perdita della capacità di eseguire i movimenti automatici che caratterizzano l’attività motoria spontanea. Questo tipo di problema colpisce l’attività gesticolatoria che accompagna il linguaggio, le modificazioni dell’espressione del volto e le oscillazioni degli arti superiori mentre si cammina. Il termine deriva dal greco ed è composta dal prefisso greco “a”, che indica la mancanza di qualcosa, e “cinesi” che significa “movimento” descrivendo pertanto una condizione in cui l’individuo che ne è affetto risulta “privo di movimento”, cioè non riesce a muoversi o presenta grandi difficoltà nel farlo.  

Quali malattie si possono associare all’acinesia?

Tra le patologie associabili all’acinesia ci sono la schizofrenia catatonica e il morbo di Parkinson. Si rammenta come questo non sia un elenco esaustivo e che è sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza del sintomo.  

Quali sono i rimedi contro l’acinesia?

Generalmente l’acinesia non viene trattata direttamente, ovvero mediante terapia apposita, ma è affrontata in modo indiretto, ovvero tramite la risoluzione della patologia medica che ne è alla base. I rimedi del sintomo dipendono dall’efficacia della terapia che venga indicata per la malattia da cui l’acinesia deriva.  

Con l’acinesia quando rivolgersi al proprio medico o al Pronto Soccorso?

Qualora insorga acinesia, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico per avere un consiglio su eventuali trattamenti cui sottoporsi.