Globuli bianchi

Che cosa sono i globuli bianchi?

I globuli bianchi, chiamati anche leucociti, sono cellule presenti nel sangue che fanno parte del sistema immunitario e cui è demandato il compito di difendere l’organismo dall’attacco portato da microrganismi patogeni o da corpi estranei che penetrano nell’organismo attraverso la cute o le mucose. Più precisamente, i globuli bianchi sono posti a difesa dell’organismo nei confronti di infezioni di varia natura, come quelle che vengono originate da virus, batteri, parassiti e miceti.  

Distinzione dei globuli bianchi

I globuli bianchi sono divisi in sei sottogruppi, ognuno dei quali ha funzioni distinte di difesa del’organismo:
  • basofili, che difendono da allergie e alcuni parassiti
  • eosinofili, che difendono dai parassiti
  • neutrofili, che agiscono inglobando e distruggendo le particelle estranee
  • linfociti, che si incaricano delle specifiche risposte immuni
  • monociti, che difendono, anch’essi, da allergie e parassiti
  • cellule dendritiche, che attivano le difese immunitarie in presenza di un attacco che proviene dall’esterno.
 

L’esame dei leucociti (globuli bianchi)

Il livello di leucociti (globuli bianchi) nel sangue viene verificato attraverso un prelievo che viene effettuato da una vena del braccio.

Linfociti B o cellule B

Che cosa sono i linfociti B o cellule B?

I linfociti B, o cellule B sono le cellule che fanno parte del sistema immunitario che hanno il compito di produrre gli anticorpi che reagiscono a un particolare antigene. La “B” sta per “bursa fabricii”, che è l’organo linfatico primario, che è stato scoperto negli uccelli nel 1621 e all’interno del quale vengono prodotti, appunto, questi linfociti.

Linfonodo

Che cos’è un linfonodo?

I linfonodi sono organi definiti linfoidi – come la milza e il timo – al cui interno si organizza la reazione del sistema immunitario in risposta alla presenza di agenti estranei, esterni ma anche interni, che potrebbero essere pericolosi per l’organismo. Sono piccoli, hanno una forma tonda, sono costituiti in prevalenza da linfociti e sono posti lungo le vie linfatiche che sono deputate al trasporto della linfa. La linfa che proviene dai tessuti e che può essere carica di sostanze estranee e cellule del sistema immunitario, appunto, scorre attraverso il linfonodo ed entra in contatto con i linfociti. Questi attivano la risposta difensiva nei confronti con i potenziali nemici dell’organismo, prima di riversarsi nel sangue e raggiungere gli stessi tessuti.