Urine scure

Che cosa sono le urine scure?

Note in ambito medico anche con la denominazione “urine nere”, le urine scure sono quelle che  appaiono di colore molto scuro per la presenza al loro interno di sostanze presenti nell’organismo come bile, melanina, emoglobina e mioglobina. Possono inoltre essere provocate dalla presenza nelle urine delle sostanze di scarto di alcuni medicinali. Può accadere che l’urina appaia più scura e abbia un odore più forte in caso di disidratazione, oppure dopo aver sudato molto. In tal caso la reintegrazione di liquidi sarà sufficiente per fare in modo che l’urina riprenda il consueto colore. Oltre ad essere caratterizzate da un colore più scuro del consueto, possono anche apparire torbide e maleodoranti; la loro insorgenza può inoltre essere accompagnata anche da bruciore durante la minzione.  

Quali malattie si possono associare a urine scure?

Le urine scure risultano associate a numerose patologie che interessano più o meno direttamente l’apparato urinario: si va da varie infiammazioni e infezioni, sino ad arrivare ad altre patologie che vanno a incidere sul funzionamento degli organi che lo compongono (ureteri, reni, vescica urinaria e uretra) e alle neoplasie a carico di reni e fegato. Nello specifico, tra le patologie che possono risultare associate alle urine scure ci sono: calcoli renali, cistite, clamidia, colecistite, epatite, favismo, gonorrea, insufficienza renale, ittero, nefrite, peritonite, tumore al fegato, tumore al rene, uretrite, calcoli alla cistifellea.  

Quali sono i rimedi contro le urine scure?

In presenza di urine scure è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia che provvederà a prescrivere l’esame delle urine e l’urinocoltura per individuare quale sia causa all’origine del disturbo. È raccomandabile non sottovalutare il problema: tanto più la diagnosi sarà tempestiva, tanto più sarà possibile intervenire con la giusta terapia e ridurre il rischio di complicanze, anche gravi.  

Urine torbide

Che cosa sono le urine torbide?

Le urine torbide sono quelle urine che, appena raccolte, sono di aspetto non limpido. La torbidità – che può essere più o meno marcata a seconda dei casi e dei soggetti – è solitamente dovuta alla presenza all’interno dell’urina di sangue, cristalli, pus, batteri, sangue o materiale lipidico. In genere sono associate a infiammazioni, infezioni e altre patologie che vanno a incidere sul funzionamento dell’apparato urinario (ureteri, reni, vescica urinaria e uretra): cistiti, uretriti, prostatiti, disfunzioni renali di diverso tipo. Oltre a essere caratterizzate da un aspetto non limpido, possono risultare accompagnate anche dalla presenza di altri sintomi (tra cui urina maleodorante, presenza di tracce di sangue nelle urine, bruciore durante la minzione).  

Quali malattie si possono associare a urine torbide?

Alle urine torbide possono essere associate varie patologie, tra cui: pielonefrite, prostatite, trichomonas, uretrite, calcoli renali, cistite, clamidia, diabete, gonorrea, insufficienza renale.  

Quali sono i rimedi contro le urine torbide?

In caso di urine torbide è opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia. Solitamente vengono prescritti l’esame delle urine e l’urinocoltura al fine di individuare la causa all’origine del disturbo. È bene non sottovalutare la presenza di questo problema: tanto più la diagnosi sarà tempestiva, tanto più sarà possibile intervenire con la giusta terapia e ridurre il rischio di complicanze, anche gravi.  

Con le urine torbide quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di urine torbide è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico di fiducia per un consulto.