Eritrocitosi

Che cos’è l’eritrocitosi?

L’eritrocitosi consiste in un aumento dei globuli rossi nel sangue. Può essere relativa – qualora sia imputabile a una riduzione del volume del plasma, associato ad esempio a disidratazione grave o a ustioni – oppure assoluta, quando sia dovuta ad un vero e proprio aumento del numero dei globuli rossi.  

Quali malattie si possono associare all’eritrocitosi?

Tra le patologie associabili all’eritrocitosi ci sono: emangioma cerebellare, malattie polmonari croniche, olicitemia vera, tumore al fegato, tumore al rene, ustioni.  

Quali sono i rimedi contro l’eritrocitosi?

Al fine di contrastare l’aumento di viscosità del sangue che caratterizza l’eritrocitosi potrebbero essere necessarie trasfusioni, ma – con un ematocrito superiore al 55% – potrebbe richiedersi un salasso. Il rimedio più adatto dipende però dalla causa alla sua base.  

Con eritrocitosi quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di eritrocitosi è sempre opportuno rivolgersi a un medico per identificarne le origini.