Ageusia (perdita del gusto)

Che cos’è l’ageusia?

L’ageusia consiste nella perdita del gusto che può essere provocata da traumi cranici, assunzione di farmaci, infezioni delle vie respiratorie superiori e da altre malattie che possono essere associate anche alla perdita dell’olfatto (anosmia). Non sempre si tratta di una perdita completa; quando si tratta di una riduzione del senso del gusto si parla di ipogeusia, mentre quando il gusto è alterato si parla invece di disgeusia.  

Quali malattie si possono associare all’ageusia?

Tra le patologie associabili all’ageusia ci sono la sinusite e i polipi nasali. Non si tratta di un elenco esaustivo, per cui in caso di sintomi persistenti è sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia.  

Quali sono i rimedi contro l’ageusia?

Quando l’ageusia è provocata dall’assunzione di medicinali, può essere risolta interrompendone l’assunzione o modificando il dosaggio, anche se solo il medico può mutare senza rischio una terapia prescritta. È pertanto sconsigliabile assumere decisioni personali in merito ai farmaci che si assumono. Quando, invece, la causa è una malattia specifica è necessario curare la patologia che ne sta alla base.  

Con ageusia quando rivolgersi al proprio medico?

Se l’ageusia non si risolve da sola entro pochi giorni, è opportuno rivolgersi al proprio medico per individuarne la causa e il rimedio più adatto o per cercare di capire come convivere con il problema nel caso in cui si rivelasse senza soluzione.