Tampone uretrale

Che cos’è il tampone uretrale?

Il tampone uretrale è l’esame diagnostico che prevede la raccolta e l’analisi delle secrezioni uretrali prelevate con l’ausilio di piccoli tamponi fioccati.

L’esame viene eseguito sia su pazienti donne sia su pazienti uomini.

 

A che cosa serve il tampone uretrale?

Il tampone uretrale viene eseguito dal medico urologo quando ci sia il sospetto di un’infezione a carico dell’uretra, cioè dell’ultimo tratto delle vie urinarie.

Si tratta di infezioni che, se trascurate, possono essere causa di diversi disturbi e possono rappresentare anche una concausa di infertilità.

 

Come si svolge il tampone uretrale?

Prima di procedere con l’esame del tampone uretrale il medico pulisce l’orifizio uretrale con una semplice soluzione fisiologica.

A seguire inserisce il tampone nel meato uretrale, che corrisponde all’orifizio esterno, nell’uomo per 1-2 centimetri e nella donna per 1 centimetro.

Le secrezioni uretrali vengono strisciate su un vetrino e in parte inserite in appositi contenitori prima di essere inviate al laboratorio analisi.

 

Quanto tempo dura il tampone uretrale?

L’esame del tampone uretrale dura pochi minuti, il tempo necessario per effettuare il prelievo.

 

Norme di preparazione del tampone uretrale

Il tampone uretrale deve essere eseguito preferibilmente a vescica piena da almeno 6-8 ore, in genere dalla sera precedente all’esame, comunque da non meno di 4 ore.

Per le donne, è meglio non effettuare lavande vaginali interne né utilizzare creme vaginali nelle 24 ore precedenti all’esecuzione dell’esame.

In caso di terapia antibiotica in corso, questa deve essere sospesa almeno 7 giorni prima dell’esecuzione dell’esame.

 

Il tampone uretrale ha controindicazioni?

L’esecuzione del tampone uretrale non ha controindicazioni.

 

Area medica di riferimento per il tampone uretrale

Per maggiori informazioni sul tampone uretrale, vedi il Servizio di Urologia e il Centro per la cura del pavimento pelvico di Humanitas Castelli Bergamo.