Ecografia addome superiore

Che cos’è l’ecografia addome superiore?

L’ecografia addome superiore è un esame non invasivo che attraverso l’utilizzo degli ultrasuoni – onde sonore ad alta frequenza innocue per il corpo umano e per i suoi tessuti – permette di visualizzare su un monitor le immagini degli organi e dei vasi sanguigni che sono posti nella cavità addominale superiore.

 

A che cosa serve l’ecografia addome superiore?

L’ecografia addome superiore viene effettuata per visualizzare la morfologia e verificare la salute di organi importanti come il fegato e le vie biliari, il pancreas, la cistifellea, la milza e i reni.

Consente inoltre di valutare lo stato di salute dei grossi vasi sanguigni addominali, dei linfonodi profondi, del peritoneo e del retro peritoneo.

 

Come si svolge l’ecografia addome superiore?

Prima di eseguire l’ecografia addome superiore, sulla pelle del paziente – in corrispondenza con la zona del corpo da analizzare – viene applicato un gel che renda più scorrevole e faciliti l’utilizzo della sonda che invia gli ultrasuoni all’apparecchio. Il risultato viene visualizzato su un monitor collegato all’apparecchio.

Durante l’esame il paziente è in posizione supina. L’esecuzione di questo esame è del tutto indolore e non provoca alcun rischio al paziente.

 

Quanto tempo dura l’ecografia addome superiore?

L’esecuzione dell’ecografia addome superiore ha una durata media di 15/20 minuti.

 

Norme di preparazione dell’ecografia addome superiore

Il paziente che si deve sottoporre a un’ecografia addome superiore deve osservare un digiuno nelle 5-6 ore che precedono l’esecuzione dell’esame. In questo lasso di tempo potrà comunque bere acqua naturale.

 

L’ecografia addome superiore ha controindicazioni?

L’esecuzione dell’ecografia addome superiore non ha controindicazioni.

 

Area medica di riferimento per l’ecografia addome superiore

Per maggiori informazioni sull’ecografia addome superiore, vedi il Servizio di Diagnostica per immagini di Humanitas Castelli Bergamo.