Anestesia e Terapia Intensiva (Servizio)

Il Servizio di Anestesia e terapia intensiva di Humanitas Castelli si occupa di gestire le esigenze anestesiologiche dei pazienti che all’interno della struttura ospedaliera si devono sottoporre a interventi eseguiti dalle diverse specialità chirurgiche.

 

Qual è l’attività del Servizio di Anestesia e Terapia intensiva?

L’attività del Servizio di Anestesia e Terapia intensiva si svolge tra l’ambulatorio di prericovero, le sale operatorie e quelle di terapia intensiva. Viene svolta in base al concetto di collaborazione in team e seguendo protocolli di medicina perioperatoria condivisi e impostati sulle procedure anestesiologiche e intensive più moderne e diffuse.

Attività prestata prima dell’intervento chirurgico

Nella fase di prericovero l’anestesista verifica la presenza o meno dei problemi clinici del paziente che non sono di stretta pertinenza chirurgica. Per fare questo prescrive esami di laboratorio e strumentali e decide l’attuazione di eventuali interventi terapeutici che possano ridurre il rischio operatorio e anestesiologico.

Il tutto viene eseguito nell’ambito della visita anestesiologica. In questa circostanza il medico specialista fornisce al paziente informazioni sul tipo di anestesia utilizzata durante l’intervento chirurgico e sulle modalità del trattamento del dolore che verrà attuato durante il decorso post operatorio.

Attività prestata durante l’intervento chirurgico

Durante l’intervento chirurgico l’anestesista assicura un controllo costante delle funzioni vitali del paziente, provvede ad adeguare l’intensità dell’anestesia a seconda delle esigenze chirurgiche e delle consizioni in cui versa il paziente e ne corregge le eventuali alterazioni che potrebbero derivare dal trauma chirurgico.

Attività prestata a intervento chirurgico terminato

Al termine dell’intervento chirurgico, l’anestesista si affianca al paziente che è stato trasferito nella ricovery room o in terapia intensiva per verificarne il pieno recupero dello stato di coscienza e la regolarità dei parametri vitali.