Vena cava inferiore 

Che cos’è la vena cava inferiore?

La vena cava inferiore è un grosso tronco venoso – il più grande di tutto il corpo – che trasporta il sangue povero di ossigeno che proviene dalla parte inferiore del corpo (cioè dagli arti inferiori e da tutti gli organi che si trovano al di sotto del diaframma) sino al cuore.

Situata prevalentemente nella cavità addominale – solo una minima porzione decorre nella cavità toracica – corre in maniera verticale a destra della colonna vertebrale e dell’aorta addominale; la piccola porzione che decorre all’interno della cavità toracica giunge poi a sfociare nella porzione posteroinferiore dell’atrio destro del cuore.

 

Com’è fatta la vena cava inferiore?

La vena cava inferiore ha una lunghezza media di 22 cm (di cui 18 decorrono nell’addome) e un La vena cava inferiore .

Essa origina, a destra della quarta-quinta vertebra lombare, dalla confluenza di due grandi vene (le vene iliache comuni), ognuna delle quali a sua volta è formata dalla fusione della vena iliaca interna con la vena iliaca esterna dello stesso lato corporeo. Queste ultime due raccolgono rispettivamente il sangue che proviene dagli arti inferiori, dai genitali esterni, dalla pelvi e dalla parete addominale.

Nelle due vene iliache interne confluisce il sangue povero di ossigeno che deriva dagli organi e dalle pareti del bacino, dai glutei, dai genitali e dalla regione posteriore-superiore della coscia. Nelle due vene iliache esterne confluisce invece il sangue povero di ossigeno che proviene dagli arti inferiori corrispondenti e dalla parete addominale.

 

A che cosa serve la vena cava inferiore?

La vena cava inferiore raccoglie e trasporta al cuore il sangue povero di ossigeno derivante dalla parte inferiore del corpo, cioè dagli arti inferiori e da tutti quegli organi che si trovano al di sotto del diaframma.