Semolino

Il semolino è un alimento dal colore giallognolo, che viene realizzato attraverso la macinazione di alcuni cereali, tra cui soprattutto il grano duro.

A seconda della grandezza dei suoi granelli viene distinto in semolino grosso, o semola, e semolino fine. Può servire per fare la pasta, per fare il pane o per preparare minestre.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali del semolino?

100 grammi di semolino offrono un apporto di circa 350 calorie. Nella stessa quantità sono presenti:

 

Quando non bisogna mangiare semolino?

Non si conoscono interazioni tra il consumo di semolino e l’assunzione di farmaci o altre sostanze.

Il semolino di frumento contiene però glutine e per questo non deve essere consumata da chi è celiaco e soffre di intolleranza al glutine.

 

Quali sono i possibili benefici del semolino?

Il semolino di frumento è molto digeribile e ha un alto potere calorico. Per questo è adatto al consumo di tutti, compresi convalescenti, bambini e anziani.

È indicato per chi soffre di problemi cardiocircolatori perché non contiene colesterolo. Come altri cereali fornisce un lento rilascio di glucosio nel sangue e perciò assicura un’energia a lungo termine all’organismo.

 

Quali sono le controindicazioni del semolino?

Come detto, il semolino di frumento contiene glutine e quindi è controindicato alle persone celiache o che soffrono di intolleranza a questa sostanza.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.