Sanguinamento delle gengive

Che cos’è il sanguinamento delle gengive?

Il sanguinamento delle gengive una perdita di sangue che interessa le gengive, cioè il tessuto epiteliale e connettivale che ricopre il colletto dei denti nelle due arcate dentarie (inferiore e superiore).

Quali altri sintomi possono essere associati al sanguinamento delle gengive?

Il sanguinamento delle gengive si associa spesso a mobilità dei denti e ad altre sintomatologie che interessano le gengive (come gonfiore, arrossamento, dolore, ipersensibilità a caldo freddo o acido).

Quali sono le cause del sanguinamento delle gengive?

Il sanguinamento delle gengive è generato da placca dentaria o da varie patologie non solo interessanti le gengive, tra le quali si possono includere: gengivite, leucemia, diabete, disturbi della coagulazione, parodontite.

Quali sono i rimedi contro il sanguinamento delle gengive?

Il disturbo può essere prevenuto e curato con comportamenti virtuosi che riguardano l’igiene orale quotidiana. Oltre alla cura e alla pulizia dei denti, sarà importante evitare di fumare o di bere sostanze alcoliche.

Alle prime avvisaglie di sanguinamento sarà meglio rivolgersi a un medico per verificarne la causa e stabilire quindi quale sia la cura più appropriata.

Sanguinamento delle gengive, quando rivolgersi al proprio medico?

Il sanguinamento delle gengive non deve mai essere considerato un fenomeno normale e pertanto deve sempre essere sottoposto all’attenzione del proprio medico, soprattutto quando possa essere associato a una delle patologie collegabili (vedi elenco sopra) che sia già stata in precedenza diagnosticata.