Rigurgito acido

Che cos’è il rigurgito acido?

Il rigurgito acido si verifica quando il materiale presente nello stomaco risale verso la bocca, provocando un forte senso di acidità che si diffonde tra la gola e la bocca.

Questo “ritorno” è spesso collegato a problemi di reflusso gastroesofageo ed è causato dal danneggiamento della valvola che separa lo stomaco dall’esofago, che permette ai succhi gastrici di risalire sino alla gola e quindi al cavo orale.

Spesso si verifica nel corso della notte, provocando una brusca e fastidiosa interruzione del sonno.

 

Quali sono le cause del rigurgito acido?

Il rigurgito acido può essere provocato da un’indigestione ma anche da varie patologie, tra le quali ci sono essere: ernia iatale, intolleranze alimentari, diverticoli esofagei, reflusso gastroesofageo, sclerodermia.

 

Quali patologie possono essere causate dal rigurgito acido?

Il rigurgito acido – soprattutto qualora si ripeta spesso – può essere alla base di polmonite, problemi ai denti e fibrosi polmonare.

 

Quali sono i rimedi contro il rigurgito acido?

Il rigurgito acido può essere prevenuto adottando uno stile di vita adeguato, soprattutto dal punto di vista alimentare; andranno quindi evitati i cibi pesanti o che possono favorire la secrezione di acidi nello stomaco e bisognerà fare in modo di non coricarsi subito dopo avere mangiato.

Il rigurgito acido può essere controllato con farmaci specifici, che riducono l’acidità gastrica. Se però neppure questi medicinali si dimostrano in grado di frenarlo, potrà essere necessario sottoporsi a un intervento chirurgico allo scopo di riparare la valvola danneggiata.

 

Rigurgito acido, quando rivolgersi al proprio medico?

Il rigurgito acido non deve essere sottovalutato e deve essere sempre portato all’attenzione del proprio medico di fiducia.

 

Area medica di riferimento per il rigurgito acido

In Humanitas Castelli Bergamo l’area medica di riferimento per il rigurgito acido è il Servizio di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva.