Perdita di coordinazione dei movimenti

La perdita di coordinazione dei movimenti è una condizione che si manifesta con difetti della coordinazione muscolare che, a loro volta, causano delle conseguenti irregolarità dei movimenti e delle incapacità di conservare l’equilibrio in posizione statica.

Nei soggetti affetti da tale problema è assente qualsiasi lesione paralitica e viene mantenuta la forza muscolare.

 

Quali malattie si possono associare alla perdita di coordinazione dei movimenti?

Tra le patologie che si possono associare alla perdita di coordinazione dei movimenti ci sono: intossicazione da monossido di carbonio, malattia di Wilson, rabbia, sifilide, toxoplasmosi, tripanosomiasi africana, attacco ischemico transitorio, disturbi neurologici, encefalite, emorragia cerebrale, ictus.

Si ricorda che l’elenco non è esaustivo ed è sempre opportuno consultarsi col proprio medico.

 

Quali sono i rimedi perdita di coordinazione dei movimenti?

Atteso che le patologie che risultano associabili alla perdita di coordinazione dei movimenti sono molte e differenti tra loro, in caso di insorgenza di questo disturbo è opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia, che saprà consigliare sul da farsi.

Solo l’individuazione della patologia che ne è all’origine consentirà la messa a punto di un trattamento appropriato.

 

Perdita di coordinazione dei movimenti, quando rivolgersi al proprio medico?

È sempre raccomandabile non sottovalutare una perdita di coordinazione dei movimenti e rivolgersi al proprio medico per un consulto.