Ostriche

L’ostrica è un mollusco bivalve – cioè dotata di un guscio suddiviso in due parti dette valve – che è presente in tutti i mari europei e vive attaccata alle rocce.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali delle ostriche?

In 100 grammi di ostriche, parte commestibile, sono presenti;

 

Quando non bisogna mangiare ostriche?

Le ostriche non dovrebbero essere mangiate durante la gravidanza.

 

Quali sono i possibili benefici delle ostriche?

Nelle ostriche sono presenti fosforo e calcio, elementi fondamentali per lo sviluppo e la salute di ossa e denti.

Lo zinco agevola la risposta immunitaria la riparazione dei tessuti, il ferro offre il suo contributo nella produzione di alcuni ormoni e del tessuto connettivo, il potassio aiuta a mantenere nella norma la pressione.

 

Quali sono le controindicazioni delle ostriche?

Le ostriche possono essere consumate crude o cotte. La cottura consente di annientare la presenza di eventuali sostanze tossiche. Cosa che non accade nel caso in cui siano crude, per cui prima di consumarle è necessario verificare che ci sia stato il congelamento.

Per il consumo a casa occorre congelare le ostriche a -18° C per almeno 96 ore in un congelatore a tre o più stelle, prima di mangiarle crude.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.