Magrezza

Che cos’è la magrezza?

La magrezza è la condizione fisica che implica un Indice di Massa Corporea (IMC) o Body Mass Index (BMI) inferiore a 18,5. Un IMC compreso tra 18,5 e 16 indica una condizione di “sottopeso” mentre un IMC inferiore a 16 è indice di “grave magrezza”.

L’IMC è uno dei sistemi di misura più utilizzati per sapere se vi siano condizioni di “normopeso”, “sottopeso”, “sovrappeso” o “obeso” e , in base al suo sistema, si divide il peso corporeo (in Kg) per il quadrato dell’altezza (in metri).

La maggioranza delle autorità sanitarie ritengono corretti i parametri di misura dell’IMC. Oltre alle condizioni fisiche sopra citate, vi sono anche quelle di “normopeso” con un IMC tra i 18,5 e 25, “sovrappeso” con un IMC tra 25 e 30 ed “obeso” con un IMC al di sopra di 30.

La magrezza si divide in:

  • costituzionale, legata cioè alla costituzione,
  • secondaria, dipendente dall’attività fisica o da un’alimentazione ristretta
  • patologica, che comporta disturbi psichici, malattie endocrine, infettive croniche, tumori, problemi della digestione.

 

Quali patologie possono associarsi alla magrezza?

Tra le patologie che possono essere associate alla magrezza ci sono: anoressia, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), morbo di Graves-Basedow, sindrome da malassorbimento, tifo, tubercolosi, tumori della tiroide, celiachia, enfisema, intolleranze alimentari, intolleranza al lattosio, insufficienza surrenalica, ipertiroidismo.

 

Come può essere curata la magrezza?

Il rimedio per la magrezza si basa sulla risoluzione della patologia da cui deriva, ragion per cui bisogna rivolgersi al medico e insieme a lui individuarne la causa per poi decidere la terapia più idonea.

Si consiglia di rivolgersi al medico anche nel caso in cui alla magrezza si possa associare una patologia già diagnosticata in precedenza.