Afasia

Che cos’è l’afasia?

L’afasia è la condizione in cui si perde la capacità di comunicare.

Può riguardare la capacità di esprimersi oppure quella di comprendere il linguaggio, sia parlato che scritto. Solitamente compare all’improvviso dopo un ictus o un trauma cranico, ma può anche svilupparsi lentamente insieme a un tumore cerebrale o in concomitanza a una malattia neurodegenerativa.

 

Quali malattie si possono associare ad afasia?

Tra le patologie che possono essere associate all’afasia, ci sono: ictus, morbo di Alzheimer, sclerosi multipla, aterosclerosi, botulismo.

Si precisa che questo non è un elenco esaustivo e che sarebbe sempre consigliabile consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi.

 

Quali sono i rimedi contro l’afasia?

Per trattarla al meglio l’afasia, è necessario curare le malattie che scatenano il problema.

In una seconda fase è necessario affidarsi alla logopedia per recuperare le capacità linguistiche oppure a metodi e/o strumenti di comunicazione alternativi.

Attualmente sono in corso ricerche per lo sviluppo di medicinali per il trattamento dell’afasia, ma saranno necessarie ulteriori conferme scientifiche prima che tali farmaci possano entrare nella pratica clinica.

 

Con afasia quando rivolgersi al proprio medico?

Detto che l’afasia è spesso il sintomo di un disturbo grave, nel caso in cui compaiano improvvisamente difficoltà a parlare, a ricordare le parole, a scrivere, a leggere o a comprendere i discorsi è importante rivolgersi il prima possibile a un medico.