Tisane, infusi e decotti

Tisane, infusi e decotti sono tre preparazioni differenti tra loro, anche se spesso i loro nomi sono usati come sinonimi. In particolare, il termine “tisana” racchiude in sé infusi e decotti, che sono dunque delle forme differenti tra loro di tisane L’infuso è ottenuto macerando in acqua già in ebollizione alcune parti – fiori, frutti essiccati, foglie – di erbe e spezie come , camomilla e malva, che con questo procedimento rilasciano i propri principi attivi, medicinali e aromatici. Prima di essere consumato viene filtrato. L’infuso può essere fatto anche in alcol, come è il caso ad esempio del rabarbaro. Il decotto invece viene ottenuto facendo bollire in acqua alcune parti, più dure – come la corteccia, le radici, i semi – di alcune piante. Le parti sono immerse nell’acqua fredda e in seguito portata e ebollizione attraverso una fiamma bassa. Anche il decotto, prima del consumo, deve essere filtrato.  

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.