Radicchio rosso

Il radicchio rosso è un ortaggio, un’insalata che appartiene al genere Cichorum. La varietà più nota in Italia è quella di Treviso che può essere precoce, da settembre con sapore più amaro e foglie più larghe, o tardiva, da metà novembre, più pregiata e costosa.  

Quali sono le proprietà nutrizionali del radicchio rosso?

In 100 grammi di radicchio rosso c’è un apporto di circa 13 calorie. Nella stessa quantità sono presenti:  

Quando non bisogna mangiare radicchio rosso?

Non si conoscono interazioni tra il consumo di radicchio rosso e l’assunzione di farmaci o di altre sostanze.  

Quali sono i possibili benefici del radicchio rosso?

Il radicchio rosso ha un buon contenuto di acqua e fibre e per questo è un alimento che aiuta a migliorare il transito intestinale. Contiene inoltre poco sodio e per questo è diuretico e depurativo. Offre inoltre un limitato apporto di calorie e, se consumato crudo, aumenta il senso di sazietà e, grazie alla presenza in grado di stimolare i succhi gastrici, facilita la digestione. Le stesse sostanze favoiscono la secrezione della bile e l’espulsione dell’urina. I minerali di cui è ricco aiutano la salute del nostro organismo: muscoli e cuore, trasmissione degli impulsi nervosi e controllo della pressione nervosa sono tutte caratteristiche esistenti grazie in particolare alla presenza di potassio. La vitamina C ha proprietà antiossidanti e aiuta a contrastare l’azione dei radicali liberi. Gli antiocini favoriscono la buona salute del sistema cardiovascolare.  

Quali sono le controindicazioni del radicchio rosso?

L’unica controindicazione al consumo di radicchio rosso è data dall’eventuale presenza di un’allergia a questo ortaggio.  

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi alle indicazioni del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.